PARMIGIANO REGGIANO: EXPORT USA IN CRESCITA

 

Il Parmigiano Reggiano ha conquistato il mercato USA e l’export USA è in continua crescita. E’ la Dop (Denominazione di Origine Protetta) più importante del Made in Italy alimentare ed è l’unica presente a livello mondiale nella top ten per affidabilità. Questa espansione del prodotto è dovuta soprattutto alla continua attenzione ai suoi valori e alle sue caratteristiche. Il Parmigiano Reggiano è un prodotto naturale che ha un forte legame con il territorio. Si distingue per le diverse stagionature, il latte derivante dalle razze di bovino allevate, i diversi metodi di produzione in montagna che rispettano tradizioni e culture nel Mondo.

shutterstock_409064278Solo nel 2016 si contano 250.000 forme esportate e a fine 2017 gli investimenti destinati all’export raggiungeranno quota 1,2 milioni, rappresentando oltre il 20% delle risorse destinate al sostegno delle esportazioni.

Lo scorso Giugno 2017, in occasione della Fancy Food di New York, il Consorzio del Parmigiano Reggiano insieme alle catene distributive, ha individuato categorie di consumatori americani e alcuni Stati Americani in cui non c’è la conoscenza del prodotto. Motivo per cui, il Consorzio ha deciso di potenziare ulteriormente l’informazione e le azioni nei punti vendita, investendo e cercando di rafforzare gli accordi con le catene distributive, per posizionare al meglio il prodotto del Parmigiano Reggiano, con l’obiettivo di crescita del 10% nel 2017.

 

VIGILANZA E CONTRASTO ALLE IMITAZIONI

 

shutterstock_622427276Il Consorzio del Parmigiano Reggiano, formato da 3000 allevatori e 339 caseifici artigianali, si sta focalizzando sull’export negli Stati Uniti e nel Nord America, con particolare attenzione alle contraffazioni, sia a stelle e strisce sia di altra provenienza. Il mercato americano rappresenta il 7,2% dell’intera produzione, è il principale importatore con 10.000 tonnellate, e il Consorzio del Parmigiano Reggiano, per tutelare il prodotto Dop, ha aumentato e rafforzato le azioni di contrasto rispetto alle imitazioni e ai fenomeni chiamati “Italian Sounding”, ossia prodotti contrassegnati da richiami al nostro Paese, come per esempio il tricolore, ma non sono prodotti italiani. Purtroppo le contraffazioni e le frodi alimentari sono molto diffuse e difficilmente stroncabili a causa di una legislazione molto permissiva e ingannano il 67% dei consumatori americani.

Lo scorso 2016 però ha portato ottimi risultati. Sono stati inviati cinque interventi di diffida verso società che proponevano prodotti come salse, formaggi e piatti pronti , ingannevolmente ispirati al Parmigiano Reggiano. Per questo consigliamo sempre ai nostri Clienti di registrare negli Stati Uniti marchi e brevetti dei propri prodotti. Contattaci per saperne di più.

Se vuoi approfondire il tema export, capire come poter esportare il tuo prodotto e come posizionarlo sul mercato americano, iscriviti al corso [Business in a Week USA™], l’unico corso che ti insegna a fare impresa negli Stati Uniti d’America, totalmente in lingua italiana!

 

       

Leave A Comment

Categories

 

Recent Posts

 
  Gli Stati Uniti rappresentano la seconda destinazione del nostro export agroalimentare, il settore più esportato dei prodotti Made in Italy negli USA. Prima sempre la Germania. Nel 2016 l’export verso gli USA ha superato i 4,6 miliardi di Euro. Da un’indagine di Agrifood Monitor emerge che, da Gennaio a Luglio di quest’anno, le vendite italiane
Gli Stati Uniti importano dalla Germania fino al 29 % di prodotti alimentari. L’Italia è ferma soltanto al 20%. Questo perchè non riesce a sfruttare appieno il mercato americano che potrebbe tranquillamente offrire opportunità molto concrete a tantissime imprese italiane. Esportare e vendere i propri prodotti negli Stati Uniti è più semplice rispetto a Paesi
  Il Parmigiano Reggiano ha conquistato il mercato USA e l’export USA è in continua crescita. E’ la Dop (Denominazione di Origine Protetta) più importante del Made in Italy alimentare ed è l’unica presente a livello mondiale nella top ten per affidabilità. Questa espansione del prodotto è dovuta soprattutto alla continua attenzione ai suoi valori e
A Roma il primo corso per investire oltreoceano
Oggi parlano di noi anche Panorama e il Sole24Ore. Mancano soltanto 2 giorni (un po’ meno a dire il vero) all’evento [Business in a Week USA™ – 1 Giornata a Roma]. Ti aspettiamo
Via al Business in a Week Usa
Oggi parlano di noi anche Panorama e il Sole24Ore. Mancano soltanto 2 giorni (un po’ meno a dire il vero) all’evento [Business in a Week USA™ – 1 Giornata a Roma]. Ti aspettiamo
MF – Milano Finanza parla di noi
Venerdì 30 Giugno 2017 il quotidiano MF-Milano Finanza ha intervistato il nostro Vice Presidente sull’evento [Business in a Week USA™ – 1 Giornata a Roma] a dimostrazione che il nostro evento sta attirando l’attenzione dei media italiani. Se sei interessato al tema “Business negli USA” non puoi mancare proprio tu! Mancano solo 4 giorni all’Evento dell’Anno. Iscriviti

Recent Comments

 
    BWUSA

    Copyright 2016

    Privacy policy e Cookie

    Powered by

    PMI2USA


    Member of

    800-744062 Numero Verde Gratuito

    bwusa@pmi2usa.com

    3105 NW 107th Ave
           SUITE #400
           Doral, FL 33172 (U.S.A.)